Recensione
Il Seme della Follia

Il Seme della Follia: visiona la scheda del film Scritto da Michael De Luca, questo Il Seme della Follia (In the Mouth of Madness) è un autentico gioiello horror con una sceneggiatura iper delirante (in senso positivo) che cita sia Lucio Fulci (nello specifico soprattutto Paura nella Città dei Morti Viventi) sia il mediocre Il Fantasma di Sodoma (con il protagonista che ritorna suo malgrado sempre nel punto di partenza sebbene tenti di allontanarsene) e il leggendario Howard Phillips Lovecraft (con i mostri che tornano sulla terra da dimensioni ignote e con umani che subiscono orripilanti mutazioni fisiche) mantenendo però una propria autonomia.

I richiami al film di Fulci sono moltissimi e si notano soprattutto nel viaggio dei due protagonisti, un uomo e una donna, verso una città misteriosa che non compare in nessuna cartina e in cui il male sta per diffondersi sulla terra trasformando gli uomini in mostri assassini.

Ma al di là di questa evidente similitudine sono presenti anche altre citazioni meno palesi, come la sorta di targa che ammonisce i viandanti o il fatto che alcuni protagonisti dopo aver visto il "male" (nella fattispecie caratterizzato da dalle visioni) lacrimano sangue.

Questi aspetti non devono, però, far pensare che lo sceneggiatore abbia scopiazzato Fulci, piuttosto De Luca (già sceneggiatore per Nightmare 6 - La fine ) ha riutilizzato alcune delle trovate del "nostro" per comporre nell’insieme un contesto tanto agghiacciante quanto affascinante, non solo per merito delle buonissime scenografie.

Interessantissimo, poi, il fatto che si danzi continuamente sul filo tra realtà, fantasia e pazzia. Memorabile il finale (non che non lo sia tutto il resto) che lascia davvero stupefatti e si presta a varie interpretazioni dalla più apocalittica (sono in corso una serie di eventi che porteranno alla fine del mondo) alla più beffarda (è tutto un film).

La regia del grande John Carpenter (Essi vivono, Villaggio dei dannati, The Fog) è di qualità anche se il soggetto è un po’ atipico per lui (del resto non ha firmato lo script), visto che mancano quegli spunti che caratterizzano la sua firma (per esempio il concetto del manipolo di soggetti che si rinchiudono in una sorta di fortino per ripararsi da minacce esterne).

Ne Il Seme della Follia non è molto presente il gore, ma ciò non penalizza minimamente il film grazie all’atmosfera opprimente e a tratti claustrofobica creata dal regista.

Buoni gli effetti visivi curati da Bruce Nicholson e il make up del qualificato trio Robert Kurtzman, Gregory Nicotero e Howard Berger (autori degli splendidi effetti gore anche in I Delitti del Gatto Nero e Hostel) che mettono in scena alcuni mostri (anche tentacolari) davvero gustosi, sebbene inquadrati con rapide inquadrature, e un evidentissimo tributo a L’Esorcista con l'attrice Julie Carmen (Manhunt: Search for the Night Stalker) che si esibisce in una scioccante "spider-walk".

Di alto livello anche le interpretazioni con un Sam Neill (Daybreakers- L'ultimo vampiro, Omen III: Conflitto finale) decisamente ispirato e un tenebroso Jurgen Prochnow (Paura primordiale, Ripper - Lettera dall'inferno) perfettamente calato nel personaggio.

Cammei per attori esperti e di livello come David Warner (Il Presagio) e il celebre Charlton Heston.

Discreta la fotografia del "fedele" Gary Kibbe (Fantasmi da Marte, Il signore del male) e la colonna sonora curata, come al solito, dallo stesso regista affiancato da Jim Lang.

Con Il Seme della Follia siamo al cospetto di una pellicola che garantisce un'ora e mezzo di puro stupore tanto da vivere la storia come se si fosse i diretti protagonisti della vicenda con accadimenti (quadri che raffigurano personaggi che cambiano di posizione, personaggi ambigui che vagano in bicicletta, porte che trasudano sospinte da orde di mostri) talmente deliranti da spiazzare lo spettatore fino al magistrale finale.
Visione fortemente consigliata.


Titolo: Il Seme della Follia
Titolo originale: In the Mouth of Madness
Nazione: USA
Anno: 1994
Regia: John Carpenter
Interpreti: Sam Neill, Jurgen Prochnow, Julie Carmen, David Warner, John Glover, Bernie Casey, Charlton Heston, Frances Bay

Condividi la lettura con i tuoi amici!

Recensione del film Il Seme della Follia
Recensione scritta da: Matteo Mancini
Pubblicata il 06/04/2013

Concorsi letterarii in Italia
Il Catalogo delle Bici Elettriche 2018

Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy | P.I. 03460680139