Recensione
Piranha 3DD

Piranha 3DD: visiona la scheda del film Negli USA questo Piranha 3DD ha debuttato al cinema in un numero limitato di sale ed è stato distribuito contemporaneamente via cavo. Ci troviamo forse di fronte al classico gioiellino "snobbato" dalla grande distribuzione che dovrà sgomitare per farsi largo nel selvaggio mercato dell'Home Video?
No. Decisamente no.

Piranha 3DD, per dirla all'americana, sucks. Sucks a lot. E sapere che molto probabilmente questa loffia pellicola uscirà nelle nostre sale non è bello.

Le premesse potevano anche esserci. Il precedente Piranha 3D diretto da Alexander Aja, pur non brillando per originalità, si era fatto comunque apprezzare per un gore incisivo, qualche bella scena di nudo (Riley Steele vs Kelly Brook è stato un bel vedere, sì), un buon ritmo e dei protagonisti abili nell'essere (almeno un poco) credibili pur ritrovandosi in un contesto dal tono tra la commedia e il soft horror.

Questo (inutile) sequel non solo non è originale, ma offre al pubblico un'esperienza da diminishing returns sotto ogni altro aspetto.

La "triade dell'horror godereccio e spassoso" formata dal regista John Gulager e dai due sceneggiatori Patrick Melton e Marcus Dunstan, così tanto apprezzata in altri festosi ambiti (Feast, Feast II: Sloppy Seconds, Feast III: The Happy Finish), qui gira al minimo sindacale, svogliata e volgare.

Regia piatta e storia senza picchi sono la base su cui si muovono personaggi verso i quali provare empatia e immedesimarsi è veramente dura.

Tra vecchie glorie riesumate per delle comparsate (David Hasselhoff, Christopher Lloyd, Gary Busey, Clu Gulager) e giovani attori che ancora devono imporsi - Danielle Panabaker (The Ward - Il Reparto, La città verrà distrutta all'alba, Venerdì 13) e Matt Bush (Halloween II) - il cast non è certo il punto di forza del film.

La tanto sbandierata accoppiata "tette e culi", che qui avrebbe dovuto regnare sovrana, non mantiene le promesse generate dall'hype.

Le risate e le battute valide latitano, e le numerose morti splatterose mancano del loro effetto stordente e impressionante: il bodycount cresce e il sangue scorre, ma whatthefuck, chi se ne frega?

Cosa possiamo salvare in questa zuppa di pesce che puzza tanto di sòla di serie-Z ben impacchettata? Forse giusto Katrina Bowden (Tucker and Dale vs Evil), per evidenti motivi.

Piranha 3DD, solo se proprio proprio proprio non hai niente di meglio da fare. E, nel caso, annaffiando il tutto con dell'abbondante ottima, dissetante e fresca birra.


Titolo: Piranha 3DD
Titolo originale: Piranha 3D: The Sequel
Nazione: USA
Anno: 2011
Regia: John Gulager
Interpreti: Danielle Panabaker, Christopher Lloyd, Ving Rhames, Gary Busey, David Koechner, David Hasselhoff

Condividi la lettura con i tuoi amici!

Recensione del film Piranha 3DD
Recensione scritta da:
Pubblicata il 27/06/2012

Concorsi letterarii in Italia
Raccolta racconti Delitti al Thriller Cafè
Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy