Recensione
Wrong Turn 4: La Montagna dei Folli

Wrong Turn 4: La Montagna dei Folli: visiona la scheda del film La serie horror dedicata a Wrong Turn e ai suoi malvagi e deformi selvaggi cannibali della Virginia Occidentale giunge con questo Wrong Turn 4: La Montagna dei Folli (Wrong Turn 4: Bloody Beginnings) al suo quarto episodio, alla disperata ricerca di nuovi spunti narrativi.

Questa produzione si gioca la carta del prequel, andando a mostrare ai fans della franchigia le origini dei villain responsabili dei massacri perpetrati nei suoi primi tre film e narrando poi alcuni eventi avvenuti temporalmente subito prima di quelli del capostipite, Wrong Turn - Il Bosco ha fame.

Il regista Declan O'Brien (Cyclops) torna a dirigere un film della serie, dopo il pessimo Wrong Turn 3: Svolta mortale, e a firmarne anche la sceneggiatura, che del film è il principale problema.

Che Wrong Turn non fosse una serie innovativa lo si sapeva, ma mentre il primo film è stato un prodotto curato e ben realizzato e il successivo Wrong Turn 2: Senza via di uscita ha il merito di averne alzato il livello di violenza e gore limitando i danni di un budget inferiore, con questo Wrong Turn 4: La Montagna dei Folli si cade nell'inferno delle "brutte brutte brutte sceneggiature".

Personaggi monodimensionali e tutti molto (troppo) simili tra loro, dialoghi idioti e situazioni al limite del ridicolo fanno affondare questa pellicola horror nella fanghiglia delle produzioni "direttamente per il video" più anonime e dimenticabili.

Ed è un peccato, perché il film ha i suoi momenti validi (le varie uccisioni, il finale), mostra degli effetti speciali di livello (ben realizzate e "artigianali") e sa anche prendersi non troppo sul serio, strappando qualche risata.

I tre mostruosi cannibali Three Finger, One Eye e Saw Tooth vagano per le nevi e all'interno dell'ospedale ammazzando, torturando e mangiando bellocci e bamboline di cui allo spettatore importa proprio poco: mancando ogni sorta di empatia con le vittime ogni emozione generata dal film risulta poco intensa e poco disturbante.

Il cast, conforme al (basso) livello qualitativo della produzione, è composto da (neanche più tanto) giovani attori di (un tempo) belle speranze: Sean Skene (The Plague), Jennifer Pudavick (Wishmaster 4 - La profezia maledetta), Tenika Davis (Saw VI - Credi in lui), Kaitlyn Wong (Locked Down), Terra Vnesa (5ive Girls), Victor Zinck Jr. (Zombie Punch), Dean Armstrong (Saw 3D - Il capitolo finale), Ali Tataryn (Todd and the Book of Pure Evil), Samantha Kendrick (Lucky Christmas).

Wrong Turn 4: La Montagna dei Folli: solo per gli appassionati della serie e i fans del gore a prescindere, alla larga tutti gli altri.


Titolo: Wrong Turn 4: La Montagna dei Folli
Titolo originale: Wrong Turn 4: Bloody Beginnings
Nazione: USA
Anno: 2011
Regia: Declan O'Brien
Interpreti: Terra Vnesa, Dean Armstrong, Tenika Davis, Kaitlyn Wong, Jennifer Pudavick, Kristen Harris, Scott Johnson

Condividi la lettura con i tuoi amici!

Recensione del film Wrong Turn 4: La Montagna dei Folli
Recensione scritta da:
Pubblicata il 18/04/2012

Concorsi letterarii in Italia
Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana
Master Gestione Rifiuti a Bologna
Master Esperto Ambientale a Mestre

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy | P.I. 03460680139