Recensione
The Monkey's Paw

The Monkey's Paw: visiona la scheda del film Tratto dall'omonimo racconto horror, pubblicato nel 1902, dello scrittore inglese William Wymark Jacobs, The Monkey's Paw di Brett Simmons rimane molto fedele alla macabra storia originaria narrata da Jacobs, ambientandola tuttavia nella New Orleans di oggi.

Simmons ne costruisce una versione molto moderna (e differente in moltissimi elementi), immersa nella suggestiva location di una metropoli sudista dei ceti medio bassi, e genialmente ambientata a partire dal rapporto cameratesco di alcuni operai addetti a presse meccaniche di una grande officina della città.

Simmons centra da subito tutta la sua attenzione su due colleghi dell'officina: Jake (interpretato da J.C. Thomason, Husk), più giovane e tormentato da vicende sentimentali poco felici, nonché dalla malattia terminale di cui soffre la madre, e Tony (Stephen Lang, Avatar, Conan the Barbarian), vecchio gradasso e ubriacone, a cui il tribunale impedisce di poter riavere il figlio dodicenne affidato alla madre Abbey.

Ottima poi la resa drammaturgica delle dinamiche di gruppo tra operai e capoarea, un boss a sua volta traumatizzato dalla morte del padre che gli lascia in eredità, quando è ancora un bambino, la "zampa di scimmia", oscuro talismano dalle origini occulte.

Anche le protagoniste femminili sono scelte con cura: in particolare Olivia (un'avvenente e scontrosa Michelle Pierce, N.C.I.S. - Unità anticrimine) e Abbey, la moglie di Tony Cobb (una Tauvia Dawn molto compresa ed efficace nel suo ruolo di madre protettiva).

Ma l'originalità del The Monkey's Paw di Simmons sta tutta nell'intrecciare un tema antico come quello del talismano che realizza i tre desideri di chi se ne imposessa, con le tematiche sociali che attualmente investono in modo molto critico le classi medio-basse di tutto il mondo: crisi economica, decadimento del senso dell'organizzazione familiare, precariato e disoccupazione, diffuso senso di insicurezza cui è difficile far fronte. Tutti elementi che favoriscono l'emergere di desideri di onnipotenza e di riscatto totale cui fa buon gioco il pensiero magico e superstizioso (tanto quanto, potremmo dire, la fantasia di vincita facile alle slot-machine ad esempio).

In tale contesto sociale ecco dunque che il talismano, il cui potere, nel racconto di Jacobs deriva dall'incantesimo di un vecchio fachiro, assolve la funzione narrativa di anello di congiunzione tra fantasie ancestrali, primitive, infantili di "avere tutto e subito", e la realtà presente, molto dolorosa, molto faticosa da affrontare.

Sul piano estetico-filmico, la pellicola condensa questa "morale" senza nessun moralismo, ma anzi integra molto bene aspetti "primitivi" e magico-fideistici con aspetti più "moderni". Il regista riesce addirittura a toccare corde emotive profonde, ed affettivamente significative, presentandoci in modo commovente, ma mai strappalacrime, il sofferto nodo del rapporto di Cobb con suo figlio.

Inoltre Simmons costruisce una storia solida e condotta con piglio deciso, rapido e a successivi incastri di plot che scivolano gradualmente l'uno sull'altro in sequenze molto fluide e ben curate da tutti i punti di vista.

La fotografia di Scott Winig (Laid to Rest) crea giuste cornici di luce soprattutto durante le vivaci sequenze in cui vediamo le strade di New Orleans affollate di gente mascherata e in festa.

Il regista non indugia in modo troppo spettacoloso in sequenze splatter (teniamo conto che Tony Cobb si trasforma tuttavia in uno zombie), ma nei momenti clou sa imprimere il giusto dosaggio di sangue e violenza (vedi la sequenza della testa dell'antipatico collega schiacciata da Cobb nella pressa dell'officina).

The Monke's Paw è una buona sorpresa in apertura del nuovo anno cinematografico horror, che ci fa ben sperare in futuri buoni sviluppi del lavoro di Simmons e del suo team.


Titolo: The Monkey's Paw
Titolo originale: The Monkey's Paw
Nazione: USA
Anno: 2013
Regia: Brett Simmons
Interpreti: C.J.Thomason, Stephen Lang, Michelle Pierce, Corbin Bleu, Daniel Hugh Kelly, Charles S. Dutton, Tauvia Dawn, Jessica Garvey, Andy Favreau

Condividi la lettura con i tuoi amici!

Recensione del film The Monkey's Paw
Recensione scritta da:
Pubblicata il 15/01/2014

Concorsi letterarii in Italia
Il Catalogo delle Bici Elettriche 2018

Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy | P.I. 03460680139