Recensione
Lost Souls - La profezia

Lost Souls - La profezia: visiona la scheda del film Lost Souls - La Profezia ci colpisce nelle prime sequenze con una bella fotografia, giocata su dei caldi e ovattati giochi di luce. La cosa non sorprende, Janusz Kaminski è infatti da anni un'apprezzato direttore della fotografia, al debutto in questo film nel ruolo di regista (tra i suoi film più famosi nel ruolo di "fotografo" si possono citare Schindler's List e Salvate il soldato Ryan, per i quali ha vinto l' Oscar): normale aspettarsi che proprio la fotografia, qui diretta da Mauro Fiore, sia ben curata.

Piacevole è anche il montaggio della pellicola, che si avvale di lente zoommate, che diventano primi e primissimi piani, e svariate sequenze al rallentatore.

Purtroppo queste caratteristiche tendono a scemare via via che ci si allontana dall'inizio di Lost Souls, e sebbene il livello di gradevolezza visiva rimanga sempre piuttosto alto, la pellicola preferisce abbracciare scelte più standard.

Il problema più grosso di quest'opera non è però la standardizzazzione delle riprese: la storia, infatti, ingrana troppo lentamente facendo scemare l'attenzione dello spettatore. Mentre le vicende dei due protagonisti avanzano separatamente noi intuiamo un collegamento tra i due, ma questo stenta a palesarsi, anche perchè il film non ci fa vedere particamente niente: non vediamo la possessione e l'esorcismo dello psicopatico, non sentiamo la cassetta registrata. Addirittura anche certi dialoghi sembrano in codice e del tutto incomprensibili per lo spettatore.

Quando si arriva infine alla soluzione rimaniamo sicuramente colpiti, ma non emozionati visto che il film invece di incalzare le vicende continua a svilupparsi con la sua flemmatica lentezza, avvalendosi, per attirare lo spettatore, solo di folli esorcismi "svenduti al chilo" e di una colonna sonora banalotta che mischia musichette fantasmagoriche-goticheggianti ai soliti triti-e-ritriti canti da chiesa "à la Carmina Burana".

Il finale di Lost Souls - La Profezia sembra veramente buttato lì a caso.

Nel desiderio di riscattare la pellicola per un attimo avevo fortemente sperato in un ribaltamento delle parti, in un twist, una svolta imprevista... ma niente! Sicuramente ci sarebbe stato poco da fare per salvare il film dalla mediocrità, ma avrebbe dato una sferzata di freschezza a questa produzione che così non si allontana nemmeno per un millimetro da quanto già detto dai suoi più famosi "predecessori" legati agli stessi temi.


Recensione originale pubblicata il 04/04/2011 su illabirintodeldiavolo.blogspot.com.


Titolo: Lost Souls - La profezia
Titolo originale: Lost Souls
Nazione: USA
Anno: 2000
Regia: Janusz Kaminski
Interpreti: Winona Ryder, Ben Chaplin, John Hurt, Philip Baker Hall, Elias Koteas

Recensione del film Lost Souls - La profezia
Recensione scritta da: *Asgaroth e *Midnight
Pubblicata il 28/04/2011


La copertina del libro Il sogno del buio (Storie dal NeroPremio)

ABISSO è la newsletter di La Tela Nera

La copertina del libro Per chi è la notte (Storie dal NeroPremio)

La copertina del libro Figlio del tuono (Storie dal NeroPremio)

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy