Recensione
Jason X - Morte violenta

Jason X - Morte violenta: visiona la scheda del film Impossibile giudicare imparzialmente un film come questo Jason X - Morte violenta, perché vorrebbe dire massacrarlo senza pietà.

E allora si genera un doppio giudizio, da un lato l'appassionato di genere horror e della serie in particolare che è disposto a perdonare collassi di sceneggiatura (in 4 secoli nessuno cerca Jason e la dottoressa?), caratterizzazioni psicologiche al limite dell'idiozia (i vari personaggi sono poco più che funzioni) e carenze di regia. Il fan passa sopra tutte queste cose e si siede in poltrona pronto a gustarsi un nuovo round di massacri, magari con il pallottoliere pronto per il bodycount, e a tutto questo si aggiunge il valore di una certa ironia dissacrante di fondo, di una violenza fumettesca che solleva l'episodio in questione rispetto alla plumbea pochezza di alcuni dei suoi precedenti.
Lo spettatore che invece pretende dalle pellicole di genere qualche cosa in più oltre alla risata momentanea e alla minicatarsi dello sterminio si trova purtroppo a fare i conti con una pellicola disastrosa.

Il soggetto è scheletrico e risaputo fino alla nausea, la sceneggiatura inesistente, il comportamento dei personaggi incomprensibile (nessun essere umano in nessuna condizione si comporterebbe in quei modi) ma assai in linea con la recitazione degli attori che riescono a far tifare con convinzione per il killer: quanto prima li sterminerà tanto prima smetteremo di soffrire.

La musica, del solito Harry Manfredini, è innocua routine, evidentemente l'autore si deve essere sentito a disagio con l'atmosfera fantascientifica e ha ripiegato su temi già sentiti mille volte, così come la fotografia. Scenografie e costumi di recupero da fondo di magazzino degli anni ottanta.

La New Line (e prima di lei la Paramount) ha lentamente eroso quanto di valido poteva esserci in un archetipo simile e tutti gli argomenti interessanti (propri di qualsiasi slasher movie) quali la fobia per il sesso da parte del Nostro, i legami ancestrali e magici con i membri della sua famiglia, la scelta (?!) di esprimersi esclusivamente attraverso l'atto dell'assassinio, tutti questi elementi non sono mai portati all'attenzione del pubblico.

Rimane, pur attraverso decenni di opera distruttiva, il fascino per un totem davvero singolare nella storia del cinema, una figura che ha fatto epoca e dettato legge insieme al Michael Myers di Halloween. La silhouette di questo gigante silenzioso, il suo incedere inarrestabile, la maschera con i fori, il lago Crystal... sono tutti fattori che, stratificandosi nella memoria collettiva, hanno ormai acquisito spessore e fascino, sicuramente anche grazie alla ripetitività che crea un clima di familiarità nello spettatore e quindi sicurezza. Vederli sprecati in questo modo è comunque sconsolante.

Rimangono tre barlumi decenti a Jason X - Morte violenta, nel mezzo del marasma generale.
Uno è sicuramente l'idea del processo di guarigione/miglioramento del corpo di Voorhees che ne esce fuori come una sorta di Robocop/Terminator.
Il secondo punto di pregio è la sequenza nella quale, nel tentativo di distrarre il killer, lo si proietta dentro una realtà virtuale che riproduce Crystal Lake, con tanto di campeggiatrici/peccatrici che fanno infuriare Jason oltre ogni misura.
L'ultima cosa godibile è il finale (non pensiamo di rovinare alcunché rivelandolo, ma se credete, siete avvertiti di saltare la prossime righe!) con il Nostro che precipita sulla Terra incendiandosi: sul lago Crystal due campeggiatori guardano in cielo e vedono una stella cadente finire dentro il lago... L'idea di un viaggio a ritroso nel tempospazio con la leggenda che nutre se stessa dovrebbe essere esplorata più a fondo, piuttosto che sprecare soldi in futuri scontri fra mostri.


Titolo: Jason X - Morte violenta
Titolo originale: Jason X
Nazione: USA
Anno: 2001
Regia: James Isaac
Interpreti: Kane Hodder, Lexa Doig, Lisa Ryder, Jonathan Potts

Condividi la lettura con i tuoi amici!

Recensione del film Jason X - Morte violenta
Recensione scritta da: Elvezio Sciallis
Pubblicata il 25/09/2008

Concorsi letterarii in Italia
Raccolta racconti Delitti al Thriller Cafè
Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy