Recensione Raccolta Horror
Notte buia, niente stelle

Libri > Recensioni > Notte buia, niente stelle, di Stephen King, edito da Sperling & Kupfer nel 2010 al prezzo di 20,90 euro. Leggi la trama.

Clicca per leggere la scheda editoriale di Notte buia, niente stelle di Stephen King Con Notte buia, niente stelle (Full Dark, No Stars), Stephen King torna a scrivere racconti brevi, per quanto almeno tre delle quattro storie presenti nel corposo volume di breve abbiano ben poco.

Il libro, stando ai commenti che lo accompagnano, parla di donne “rimesse al loro posto”. Nella realtà dei fatti è piuttosto vero il contrario. Tre dei quattro racconti riguardano donne che si vendicano per dei poco riusciti tentativi di liberarsi di loro, eliminarle, ingannarle, laddove la presenza femminile nel quarto è pressoché inesistente e del tutto priva di rilievo.

Per lo più, il libro soffre del tipico punto debole di King, la caduta sul finale.
Questo si evidenzia particolarmente nel secondo racconto, Maxicamionista, che costruisce con cura una storia cupa ma pacata solo per arrivare a una conclusione piatta e priva di mordente.

Non va comunque molto meglio nel racconto di apertura, 1922, che resta in bilico fino alla fine tra reale e soprannaturale e termina con un finale (in)degno del peggior racconto d’appendice.

A non risentire di questo effetto, per motivi diversi, sono, in ordine di apparizione nel libro, La giusta estensione e Un bel matrimonio, il secondo perché riesce a mantenere il giusto ritmo fino alla fine e termina in maniera forse un po’ scontata ma del tutto apprezzabile, il primo perché il finale è il minore dei suoi problemi. Piatto, banale, scontato, il racconto non solo non decolla mai, ma neanche sembra avere alcuna ragione di esistere, somigliando più a una lunga enumerazione di disgrazie che non conduce in nessun luogo.

Purtroppo, se già in un romanzo un finale poco adeguato può rivelarsi sgradevole, in un racconto breve è spesso sufficiente a rovinare l’intera esperienza della lettura, e Notte buia, niente stelle non fa eccezione da questo punto di vista.

Sembrano molto lontani i fasti di raccolte come Scheletri o Incubi e Deliri, e l’impressione è che il Re sia ormai troppo abituato ai romanzi fiume per riuscire a dare il meglio di sé in poche pagine. Lo dimostra bene soprattutto 1922, che si dilunga per pagine e pagine senza avere poi così tanto da dire, altra cosa che può andare bene per un romanzo ma serve solo ad affossare un racconto.

Nel complesso, Notte buia, niente stelle non si può definire uno dei migliori lavori di King, né nel complesso né a livello dei singoli racconti che lo compongono, con la sola eccezione di Un bel matrimonio, che comunque non raggiunge apici di qualità, restando al livello della sceneggiatura di un film thriller estivo: godibile e buono per passare un po’ di tempo, ma nulla di più.

Condividi la lettura con i tuoi amici!

Recensione del libro Notte buia, niente stelle
Recensione scritta da: Carmelo Massimo Tidona
Pubblicata il 30/08/2011

Da Novità in libreria:

Ombre di Carmen Cirigliano e Carmine Menzella
3:33 di Danjel Maraniello
L'Accolita dei contisani di Marica Petrolati

Da Recensioni Letterarie:

3:33 di Danjel Maraniello
Ombre di Carmen Cirigliano e Carmine Menzella
L'Accolita dei contisani di Marica Petrolati

Concorsi letterarii in Italia

Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy