Freddy

Un racconto sulla festa di Halloween scritto da Alex Panigada

Passeggiare per la strada stanotte è davvero un'esperienza incredibile.
È bello vedere la città che rigurgita mostri di ogni genere.
Le urla della gente rimbombano in ogni dove, riempiendo l'aria.
La paura è quasi tangibile.

Alcuni zombie mi passano davanti, forse sono in cerca di carne fresca.
Camminano lenti, in gruppo, con le braccia tese in avanti come a cercare di aggrapparsi a qualcosa.

Molti fantasmi vagano silenziosi avvolti nei loro sudari.
Probabilmente hanno smesso di infestare vecchi castelli e antiche magioni, e hanno scelto di riversarsi anche loro nei vicoli, in occasione di questa magica notte.

Una leggera brezza si alza facendomi rabbrividire.
Mi stringo nel mio maglione logorato dal tempo e proseguo il mio cammino.

Un licantropo sta ululando alla sua pallida luna dall'alto della tettoia di un automobile.
È possibile che anche lui questa notte scoverà e ucciderà una nuova preda.
A patto che durante il suo percorso, non incontri qualcuno che abbia caricato la propria pistola con proiettili d'argento.

Una mummia per poco non mi viene addosso.
La lascio perdere.
Le bende le pendono ovunque e se continua così tra poco rimarrà nuda.
Sul mio viso ustionato si allarga un sorriso.

Un vampiro con ancora i canini macchiati di sangue, sembra riconoscermi e mi saluta con un cenno della mano.
Chissà se stanotte ha già trovato la sua vergine, nutrendosi della sua essenza vitale, assaporando ogni singola goccia del suo nettare.
Ricambio il saluto togliendomi il borsalino e accennando un piccolo inchino.

Ormai per molti di loro sono un mito, una leggenda!
Quello che mi sorprende è vedere che nessuno ha paura di me, e questa è una sensazione meravigliosa.
Nessuno mi osserva spaventato e terrorizzato.
Non sono certo un sentimentale ma per me questa notte è quasi romantica.
Camminare in mezzo a loro è una sensazione di libertà ineguagliabile.

In fondo alla via mi sembra di scorgere Jason, mi si accappona la pelle, ma molto probabilmente non è lui.
Di Michael invece nessuna traccia.
Eppure questa è la sua notte.

Poi come per incanto la scorgo tra la folla.
È lei la predestinata.
Mi avvicino cauto e tranquillo.
È vestita da strega.
Una ciocca di capelli bianchi spunta dalla sua folta chioma corvina.
Nemmeno lei questa notte avrà timore di me, almeno per il momento.
All'inizio mi sorride, poi mi riconosce.
"Ciao Freddy il tuo costume è magnifico".
La accarezzo.
"Mi ricordi tanto Nancy" le sussurro all'orecchio, mentre con una mano le stringo il collo.
Lei urla e si dimena.
Affondo le lame che spuntano dalle mie dita nel suo ventre, squarciandolo.
Il suo sangue riempie la mia mano guantata.
Dopodiché cade a terra senza più vita.

Riprendo la mia passeggiata, mischiandomi tra la gente, con le lame sulla mia mano che lasciano a terra piccole gocce cremisi.
Adoro questa notte, la notte di Halloween, l'unica che mi permette di uccidere liberamente senza per forza nascondermi nei vostri sogni.
Quante ne vorrei di notti così!
Ma non disperate: da domani tornerò a massacrarvi come al solito nei vostri incubi!


L'Autore
Alex Panigada esordisce con il libro La Fata Verde - Storia dell'assenzio, impreziosito dalla prefazione di Andrea G.Pinketts.
Ha vinto un paio di concorsi letterari e una quindicina di suoi racconti sono già stati pubblicati in altrettante antologie.
Cantante e musicista collabora con alcune web magazine ed è uno dei fondatori dell' A.MYS, dedicata al fumetto Martin Mystere.
Ha un profilo su Facebook a suo nome.

Concorsi letterarii in Italia
Il Catalogo delle Bici Elettriche 2018

Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy | P.I. 03460680139