L'Orco

Un racconto sulla festa di Halloween scritto da Lodovico Ferrari

Lui.

Le ho viste, stanno per bussare. Non posso. Qui in casa mia non posso. Sarebbe troppo pericoloso. Il desiderio mi infiamma il viso, lo sento bollente. No, non si può. Le avessi trovate fuori da scuola, come tutte le altre, le avrei fatte salire in macchina con una delle solite scuse e portate alla cascina. Là sì che avrei avuto libertà di agire, ma non qui, in casa mia. I vicini potrebbero sentire o vedere. I loro genitori le cercherebbero nelle vicinanze. Sento lo stomaco contorcersi per l'eccitazione. La vedo, la streghetta più grande, un po' più indietro nel vialetto che conduce dritto alla mia porta. La porta dell'orco. La gonna un po' corta le lascia scoperte parte delle cosce e dei polpacci ricoperti dalla calzamaglia nera. Avrei dovuto uscire, non cadere in tentazione. Non credo di potere resistere.

Scendo le scale con circospezione ed esasperante lentezza. Spero se ne vadano. O spero di no. I cardini non cigolano affatto quando spalanco la porta. La vista delle due bambine, con le loro maschere, mi invade gli occhi e il cervello.
- Scappate, andatevene finché siete in tempo. Voi non lo sapete ma siete entrate nella tana di una belva. - vorrei dire loro. Non ci riesco, il calore che mi avvolge lo conosco, è quello dei momenti in cui l'uomo lascia il posto all'animale. Entrare. Devo farle entrare. Do un'occhiata alle case dei vicini. Nessuno pare essere alla finestra. Tutto tace. Farfuglio una scusa per farle passare attraverso l'uscio. Ci credono. Non fidatevi, bambine, state fuori, non sapete cosa vi capiterà. Chiudo la porta alle loro spalle. La più grande osserva il salotto. Si gira verso di me con gli occhi tracimanti di terrore. Ha capito. Troppo tardi, ormai.

Lei.

Questo vestito da strega mi sta stretto. L'ho usato anche l'anno scorso, ma adesso tira dappertutto. E poi sono stufa. Dolcetti ne abbiamo raccolti tanti, sarebbe ora di tornare a casa, tanto più che fa freddo. Ma mia sorella Giada non ne vuole sapere.
- Ancora un po', per piacere. - mi ha detto mezz'ora fa.
E poi nemmeno mi piace granché Halloween. Quando dico "dolcetto o scherzetto" mi vergogno e divento tutta rossa. Devo sempre parlare io perché sono più grande. Come se dodici anni fossero tanti. Ma adesso basta, ancora una o due case e poi la prendo e la porto a dormire.

Vedo Giada trotterellare allegra all'interno del vialetto. Bussa. Nessuno ci apre, meglio così. Mi giro per andarmene, ma Giada mi chiama. La porta si è aperta. Pronuncio per l'ennesima volta la solita litania. Solo in quel momento osservo il tizio che ci ha aperto. Gli occhiali dalla montatura nera gli danno un'aria seria, ma le guance, di un colore rosso intenso, lo fanno sembrare un personaggio dei cartoni animati giapponesi. "Forse questo è più timido di me" penso. Ed è pure sfigato, l'unico che, nella notte di halloween, dimentica i dolci nella camera di sopra. Non ho nessuna voglia di entrare, ma devo seguire Giada che si è fiondata dentro attirata dallo spettro delle caramelle. Appena varcata la soglia giro lo sguardo verso destra. Un tavolino in legno regge un contenitore argentato colmo di dolci. Vicino a questo un altro bagliore metallico raggiunge i miei occhi. Ha la forma del coltello che la mamma usa per le torte.
La porta si chiude.
Lo sguardo dell'uomo non mi fa più ridere.


L'Autore
Lodovico Ferrari è un 47enne, padre di famiglia, che si diletta, talvolta, a scrivere brevi racconti. Di professione informatico, tiene gelosamente nascosta la sua vena artistica di cui dubita esso stesso. È proprietario del sito personale www.lodo.it e del blog macchescrittore.blogspot.com.

Concorsi letterarii in Italia
Il Catalogo delle Bici Elettriche 2018

Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy | P.I. 03460680139