Natale > Racconti e Storie > Viaggio di ritorno

Viaggio di ritorno

Un racconto sul Natale scritto da Dade100

È la Vigilia di Natale e sono ancora a Ellessédi. Anche se la Città è uno sballo, dovrei essere a casa per il Cenone. E ci andrei, ci fosse solo qualcuno a indicarmi la strada. Quando ho abbandonato le Solite Abitudini ero in buona compagnia, ma ho perso gli Amici uno dopo l’altro negli anfratti del mio essere. Il primo ad abbandonarmi fu Passato. Mi salutò con un cenno veloce e si nascose dietro un battito di ciglia. Con la sua scomparsa calò su di noi un silenzio inumano. Suo fratello gemello, Futuro, se ne accorse subito. Quella pace non gli piacque ed evaporò. Davanti alle Porte Socchiuse, fu il turno di Ragione, che fu trattenuta da Lucertole giganti con la faccia di mio padre. Noi, invece, riuscimmo a entrare.

Oltrepassata la Soglia, il pavimento si trasformò in Mare. Caddi nell’acqua salata. Mi sentii affondare. Cercai Io, per aggrapparmi a lui, ma era scomparso. Mi inabissai. Ero forse morto? Stranamente questo dubbio non mi impaurì. Anzi mi fece venire in mente dei versi: “Se l’esser morto / è sì sbalorditivo / allora è meglio / restare morto / che tornare vivo”. E sbalorditive erano le sensazioni sinestetiche che mi andavano travolgendo. Vedevo il sapore delle stelle marine. Mangiavo i riflessi del sole sui coralli. Mi lasciavo solleticare dal profumo delle alghe. Anche se all’inizio mi ero sentito sperduto in balia dei Sensi, ho imparato presto ad apprezzarli e ne ho sentito la mancanza quando, raggiunta la riva, si sono mitigati.

Ora siedo sulla Sabbia e sono calmo. Sfortunatamente, con la calma ho ritrovato anche uno sgradevole senso di vuoto che mi spinge a fare il punto della situazione. Sono stanco e confuso, eppure dovrei riuscire ad alzarmi. Sapessi dove andare! Vedo solo Mare e Costruzioni primitive addossate le une sulle altre. Tra di esse, cerco di individuare la strada di casa, ma niente è definitivo. Le Capanne cambiano forma, si ingrandiscono. Il legno si fa pietra. La pietra cemento. Da un piano ne nasce un secondo, un terzo… fino a raggiungere le Nuvole Iridescenti, in corsa verso un punto sopra di me. Le seguo con lo sguardo e vedo la mia Immagine riflessa nel cielo. Sento l’impulso di darmi un bacio sulla bocca, ma l’esperienza bizzarra mi rimane negata. L’Immagine interrompe lo slancio emotivo, rivolgendomi la parola:
- Se hai una domanda, ponila ora, mentre sono coerente.
- Voglio… tornare a casa.
- Non posso rispondere a un’affermazione.
- Casa. Come posso tornare a casa? Dimmelo, che non ho tempo!
- Hai ragione. È Tempo che ha te.
- Cosa vuoi dire?
L’Immagine si incrina. Uno stridio. Poi un boato. L’Immagine esplode. Salto in piedi e mi metto a urlare. Uno schiaffo mi zittisce. È stato un uomo vecchissimo con gli occhi da bambino.
- Chi sei?
- Il Tempo che non hai. Sono venuto per dirti che non puoi restare.
- Io voglio andarmene, lo giuro. Ma non so come?
Da una borsa estrae un foglio stropicciato e me lo porge. Sembra un documento d’identità. C’è una foto.
- Non sono io!
- Non più… e non ancora. Non ora.
- Non so che farmene di questa roba.
- Credevo volessi tornare a casa?
- S…
- Allora leggi l’indirizzo!
- Non ci riesco. Le lettere danzano al ritmo del sogno.
- Leggi a voce alta. ORA!
Come in risposta a un comando appreso, eseguo l’ordine.
- Via del Condizionamento numero Zero.
- Vai, ora che sai!
- Ma come? Non vedo che… barriere.
- Guardi con occhi ribelli.
- Sono gli unici che ho.
Sorride. Dalla borsa sfila due bulbi oculari sgonfi.
- Tieni, questi sono addomesticati!
- Devo togliermi quelli vecchi?
- Grazie alle nuove scoperte della Psicodinamica, non è più necessario. Occhi vecchi e nuovi si compenetrano. Fissali e sbatti le palpebre tre volte. Uno. Due. Tre.

Sono a casa, nel salone. Siedo, solo, sul divano. I parenti sono ammassati sotto l’Albero. Urla, ceffoni, gomitate. Sono appena tornato e già voglio ripartire.


Concorsi letterarii in Italia
Raccolta racconti Delitti al Thriller Cafè
Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy