Charles Starkweather, la storia del serial killer

Nome Completo: Charles Raymond Starkweather

Nato il: 24 novembre 1938

Morto il: 25 giugno 1959

Vittime Accertate: 11


La vita di Charles Starkweather, nato in Nebraska nel 1938 e terzo di sette figli, si potrebbe esaurire nell'analisi di questi due semplici punti temporali: undici omicidi in poche settimane. Condanna a morte eseguita prima dei ventun'anni d'età. Ad azione corrisponde sempre una reazione, la società degli Stati Uniti colpita dall'efferatezza di un giovane uomo rispose con altrettanta durezza e intransigenza.

Una storia come tante altre, quella del giovanissimo spree killer del Nebraska, se non fosse che ha ispirato film di successo come Natural Born Killers di Oliver Stone o i precedenti Badlands e True Romance (scritto da Quentin Tarantino), canzoni graffianti come Nebraska di Bruce Springsteen e libri di verità e riflessione come il bestseller Outside Valentine, scritto da Liza Ward, nipote di una coppia uccisa da Starkweather.

La riflessione sulle motivazioni e le cause scatenanti della serie di omicidi perpetrata da Starkweather (e dalla sua complice) non permette, anche a distanza di cinquanta anni dagli eventi, di archiviare ciò che accadde tra il dicembre 1957 e il successivo gennaio, come un semplice fatto di cronaca nera nella più profonda provincia americana.

Ed è proprio come un idolo dell'America anni cinquanta che Starkweather desiderava presentarsi a chiunque lo incrociasse. Blu jeans, capelli spettinati, occhi vuoti d'espressione e sigaretta sempre in bocca, richiamava volontariamente l'attore James Dean e si poteva considerare a ragione un esempio della "gioventù bruciata" di quell'epoca, molto simile a quanto era richiamato dall'opera culto hollywoodiana.

Infatti, Starkweather non era molto diverso da altri adolescenti cresciuti nell'agricolo e sonnolento stato del Nebraska. Studiò poco e con scarso profitto, anche a causa di una leggera balbuzie che lo avrebbe reso lo zimbello degli altri compagni di scuola, si avvicinò presto al lavoro, umile e mal retribuito, per proseguire poi in una vita scialba che lo avrebbe forse condotto all'alcolismo o a qualche altro tipo di dipendenza nei successivi, tribolati, anni sessanta.

Capitoli: 1 2 3 4 5

Condividi la lettura con i tuoi amici!

Dossier scritto da:

Da Il mondo dei Serial Killer:

Serial killer per induzione (by Proxy): quando l'assassino è un burattinaio
Serial killer atipici: forme particolari e non comuni di omicidio seriale
Razze, Razzismo e false certezze

Da Serial Killer Dossier:

Robert Black
Anthony Hardy
Steve Wright

La storia del serial killer Andrei Chikatilo

La storia del serial killer Robert Berdella

La storia della serial killer Leonarda Cianciulli

La storia del serial killer Jeffrey Dahmer

La storia del serial killer Ted Bundy

La storia del serial killer Charles Manson

La storia del serial killer Albert Fish

La storia del serial killer Ed Gein

La storia del serial killer Aileen Wuornos

La storia del serial killer Richard Ramirez
Master Gestione Rifiuti a Bologna
Master Responsabile Ambientale Aziendale a Milano

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy | P.I. 03460680139