William Bonin, la storia del serial killer

Nome Completo: William Bonin

Soprannome: Freeway Killer

Nato il: 8 gennaio 1947

Morto il: 23 febbraio 1996

Vittime Accertate: Processato per 14, sospettato per oltre 30

Modus Operandi: Stuprava, torturava e uccideva giovani maschi bianchi.


William Bonin: l'infanzia e adolescenza
William Bonin è un classico esempio dei gravissimi guasti che abusi, mancanza di affetti e altre esperienze negative possono provocare su qualsiasi essere umano, a prescindere da razza, sesso e altre variabili di questo tipo.
In un sistema evoluto, dove i diritti non vengono garantiti solo sulla base di un evento casuale come la nascita, ai genitori di Bonin sarebbe forse stato proibito legalmente di procreare.
Il padre era un etilista dedito al gioco d'azzardo, passione questa che lo ha portato a scommettere (e perdere) la stessa casa nella quale viveva, mentre la madre era la figlia di un noto pedofilo, che aveva avuto precedenti problemi con la legge proprio a causa dei suoi appetiti sessuali nei confronti dei bambini. Il nonno di Bonin aveva stuprato più volte, in giovane età, sua figlia.

William Bonin cresce quindi in un ambiente molto violento e anaffettivo, con il padre che alterna colossali bevute a momenti di violenza nei confronti dei figli e una madre assente, che trascorre tutto il tempo libero a giocare a bingo, lasciando i figli sotto la custodia del nonno il quale, potete immaginare, non ha la minima esitazione nel violentare e maltrattare ripetutamente il nipote.

Caso da manuale, Bonin segue l'iter classico, finendo con l'avere problemi con la legge in giovanissima età e viene recluso in riformatorio a soli sette anni, per furto.
Il riformatorio completa i già terribili danni provocati dalla famiglia.
Sadismo e stupri da parte dei compagni più grandi, "disciplina" mantenuta dagli insegnanti con metodi quali percosse e immersioni nell'acqua ghiacciata: quando un anno dopo William viene messo in libertà è già pronto per replicare la catena della violenza sul suo fratellino e su altri bambini del vicinato.

Capitoli: 1 2 3 4 5 6

Condividi la lettura con i tuoi amici!

Dossier scritto da:
Elvezio Sciallis

Da Il mondo dei Serial Killer:

Serial killer per induzione (by Proxy): quando l'assassino è un burattinaio
Serial killer atipici: forme particolari e non comuni di omicidio seriale
Razze, Razzismo e false certezze

Da Serial Killer Dossier:

Robert Black
Anthony Hardy
Steve Wright

Raccolta racconti Delitti al Thriller Cafè
La storia del serial killer Andrei Chikatilo

La storia del serial killer Robert Berdella

La storia della serial killer Leonarda Cianciulli

La storia del serial killer Jeffrey Dahmer

La storia del serial killer Ted Bundy

La storia del serial killer Charles Manson

La storia del serial killer Albert Fish

La storia del serial killer Ed Gein

La storia del serial killer Aileen Wuornos

La storia del serial killer Richard Ramirez

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy