William Bonin (pagina 6)

William Bonin: l'Arresto
Le forze dell'ordine tengono sotto controllo William Bonin per circa una settimana e il serial killer rimane tranquillo per un po' ma alla fine non resiste al bisogno di violenza e stupro ed esce a caccia. Viene scoperto e arrestato in flagranza di reato dagli agenti mentre sodomizza un quindicenne.
Accanto a lui, pronti all'uso, corda e nastro adesivo identici a quelli usati su molte altre vittime e anche un taccuino con vari appunti e storie sul Freeway Killer.

Bonin non regge, tutto crolla e sia Butts che Munro vengono arrestati poco dopo.

Bonin prova, senza molto sforzo, a dare la colpa a Butts ma nessuno crede a questa versione e infine William confessa 21 omicidi.

William Bonin: il Processo e la vita in Carcere
Il processo che segue stranamente è molto breve e la giuria emana ben presto una sentenza di morte nei confronti del killer mentre Butts non intende aspettare il processo e abbandona la valle di lacrime impiccandosi nella cella.

Munro e Miley, invece, sono ancora dietro le sbarre, con poche possibilità di uscirne a breve.

Bonin verrà giudicato colpevole per 14 dei 21 omicidi ammessi, ai quali si dovrebbero aggiungere altri 15 per i quali è fortemente sospettato dalla polizia.

Processo breve ma conseguenze lunghissime, con Bonin che usa ogni trucco possibile per rimandare la pena di morte e fra appelli e ricorsi accumula ben 16 anni di permanenza in carcere prima che, il 23 febbraio 1996, gli venga fatta l'iniezione fatale.

16 anni che hanno permesso a Bonin di scrivere libri e organizzare mostre dei suoi dipinti astratti, oltre al togliersi lo sfizio di continuare a far male alla gente (durante una telefonata ai genitori di una delle vittime confessò loro che si era molto divertito con il loro figlio perché "era un gran urlatore").
16 anni durante i quali, per la solita svista, la famiglia di Bonin ha continuato a incassare i soldi della pensione di invalidità del killer, comprandosi una casa.
16 anni, infine, durante i quali alcuni genitori delle vittime non hanno saputo chi fosse il reale responsabile delle morti dei loro figli e difficilmente potranno mai saperlo.

Capitoli: 1 2 3 4 5 6

Condividi la lettura con i tuoi amici!

Dossier scritto da:
Elvezio Sciallis

Da Il mondo dei Serial Killer:

Serial killer per induzione (by Proxy): quando l'assassino è un burattinaio
Serial killer atipici: forme particolari e non comuni di omicidio seriale
Razze, Razzismo e false certezze

Da Serial Killer Dossier:

Robert Black
Anthony Hardy
Steve Wright

La storia del serial killer Andrei Chikatilo

La storia del serial killer Robert Berdella

La storia della serial killer Leonarda Cianciulli

La storia del serial killer Jeffrey Dahmer

La storia del serial killer Ted Bundy

La storia del serial killer Charles Manson

La storia del serial killer Albert Fish

La storia del serial killer Ed Gein

La storia del serial killer Aileen Wuornos

La storia del serial killer Richard Ramirez
Master Gestione Rifiuti a Bologna
Master Responsabile Ambientale Aziendale a Milano

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy | P.I. 03460680139