Recensione eBook Racconti Horror
Le Radici del Male

Libri > Recensioni > Le Radici del Male, di Alda Teodorani, edito da Mezzotints Ebook nel 2013 al prezzo di 2,99 euro. Leggi la trama.

Clicca per leggere la scheda editoriale di Le Radici del Male di Alda Teodorani La trilogia crudele di Alda Teodorani torna in una veste nuova, in formato digitale, e tra le righe non pesano gli anni che la dividono dalla prima apparizione nelle librerie, avvenuta nel lontano 1993. Ancora oggi nessuno è riuscito a indagare in maniera così invasiva e realistica nella mente di uomini divorati dal male, nell’animo di chi si nutre di sangue e violenza per riuscire a sopravvivere a un passato tragico, alla solitudine, all’alienazione, alla follia.

La violenza acuisce i sensi per poi attutire ogni disagio, anestetizzare il dolore, riempire un buco nero che risucchia ogni possibilità di riscatto, di equilibrio e risalita.

L’orrore, descritto dall’autrice con precisione chirurgica e disturbante, viene di volta in volta fotografato, dipinto, rinnegato o assaporato dai protagonisti dei tre lunghi racconti, con una leggerezza che ben si addice al Male.

Il Serial Killer uccide sbattendoci in faccia i suoi gesti precisi, abitudinari, un po’ come accade ai protagonisti di una corrente letteraria ben precisa, che nasce in America negli anni '80 e ha come caratteristica principale la capacità di disegnare crudeltà inenarrabili con una penna leggera, alimentando l’orrore nella contrapposizione tra il linguaggio minimalista e la violenza assoluta che esso descrive.

Il fotografo immortala scene di violenza disumana senza alcuna apparente reazione, se non quella di uno scorrettissimo stimolo sessuale, che ci fa inorridire e chiudere gli occhi un momento, nel vano tentativo di cancellare le immagini dalla testa. Viene voglia di tenere gli occhi chiusi pur di non ammettere che, in fondo, l’attrazione morbosa verso il baratro esiste in ognuno di noi, ben nascosta in qualche angolo buio, nel Lato Oscuro della nostra anima.

A sprazzi, compare inaspettato l’amore, buttato lì tra le pagine senza rispetto, invocato con parole senza peso specifico, quasi fosse una chimera, un’ancora di cartone che si materializza in tutti e tre i racconti, ma non serve a trattenerci sull’orlo del precipizio. L’amore per una madre violenta, per una donna che appare e scompare, evanescente e carnale allo stesso tempo, ma perduta per sempre, anche se il protagonista di turno può vederla ogni giorno, sfiorarla, violarla, ucciderla, perduta ancor prima di possederla.

Perché non c’è speranza, non c’è via di fuga, non c’è sentiero di salvezza nella solitudine disperata di chi scava a mani nude nella torba oscura, alla ricerca di una radice, una ragione qualsiasi. Resterà sempre solo nella sua follia e nessuno potrà dargli risposte, perché alle radici del Male c’è solo un silenzio assoluto.

Condividi la lettura con i tuoi amici!

Recensione del libro Le Radici del Male
Recensione scritta da: Sara Bilotti
Pubblicata il 22/05/2013

Da Novità in libreria:

Ombre di Carmen Cirigliano e Carmine Menzella
3:33 di Danjel Maraniello
L'Accolita dei contisani di Marica Petrolati

Da Recensioni Letterarie:

3:33 di Danjel Maraniello
Ombre di Carmen Cirigliano e Carmine Menzella
L'Accolita dei contisani di Marica Petrolati

Concorsi letterarii in Italia

Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy