Recensione Raccolta Sci-Fi
Ptaxghu6

Libri > Recensioni > Ptaxghu6, di Marco Milani e Sandro Battisti, edito da Edizioni Diversa Sintonia nel 2010 al prezzo di 14 euro. Leggi la trama.

Clicca per leggere la scheda editoriale di Ptaxghu6 di Marco Milani e Sandro Battisti Che cosa significano libertà e spontaneità laddove il tempo e lo spazio sono ugualmente sotto il controllo di un potere centrale? Opera scaturita da due dei tre fondatori del Connettivismo – il più importante movimento fantascientifico italiano – Ptaxghu6 è un romanzo destrutturato e entropico, che porta con sé una carica di energia impressionante.

Quanto hanno portato a termine Marco Milani e Sandro Battisti è un lavoro che non si limita a raccontare una storia fondata su (in)determinati concetti, ma li ingloba, si forma su di essi, diventando tutt’uno con la storia che racconta e connettendo – è la parola giusta, ovviamente – così il livello dell’espressione con quello del contenuto, il piano semiotico con quello semantico. In un lavoro sulla lingua che farebbe la gioia di un altro duo, quello post-strutturalista Deleuze-Guattari, ci viene così raccontata (e ri-raccontata) una storia (molte storie) di intrighi spaziali, di tirannia illuminata, di ribellione contraddittoria e involuta, tra giochi di potere e atmosfere alla Dune, coordinate cyberpunk alla Bruce Sterling e dinamiche fantasociologiche asimoviane.

Una vicenda di nascita dall’anomalia, di consapevolezza, di percorso iniziatico, della quasi-divinità di un Creatore improvvisato dal nome casuale, di una quasi-Terra, del desiderio di correggere gli errori e pulsioni democratiche, di Nephilim conquistatori di più continuum possibili.

Un’avventura nel deserto, un’iper-caccia.

Denso di teorie scientifiche all’avanguardia che si mescolano a attitudine Zen e sensibilità lirica, epico ma non privo d’ironia. Mentre protagonisti e mondi si sovrappongono e nulla è statico, mentre tutto dipende da tutto, ci muoviamo in bilico sul confine ormai senza senso, nell’anno 3048, del reale-virtuale, in un presente predeterminato (o postdeterminato, è lo stesso) da una iperdimensione – concludendo citando l’incipit del primo capitolo, cosa che mi pare del tutto opportuna – dove "il tempo non è mai un problema".
Finora.

Condividi la lettura con i tuoi amici!

Recensione del libro Ptaxghu6
Recensione scritta da: Daniele Bonfanti
Pubblicata il 22/07/2010

Da Novità in libreria:

Ombre di Carmen Cirigliano e Carmine Menzella
3:33 di Danjel Maraniello
L'Accolita dei contisani di Marica Petrolati

Da Recensioni Letterarie:

3:33 di Danjel Maraniello
Ombre di Carmen Cirigliano e Carmine Menzella
L'Accolita dei contisani di Marica Petrolati

Concorsi letterarii in Italia

Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy | P.I. 03460680139