Recensione Raccolta di Racconti Horror
Il villaggio nero. Racconti fantastici

Libri > Recensioni > Il villaggio nero. Racconti fantastici, di Stefan Grabinski, edito da Edizioni Hypnos nel 2012 al prezzo di 21,90 euro. Leggi la trama.

Clicca per leggere la scheda editoriale di Il villaggio nero. Racconti fantastici di Stefan Grabinski Il Villaggio Nero dello scrittore polacco Stefan Grabinski (1887-1936) - pubblicato dalle Edizioni Hypnos - rende finalmente disponibile per il mercato italiano un grande della letteratura horror. Definito dal critico Karol Irzykowski il "Poe polacco", Grabinski è un autore modernissimo e indubbiamente uno dei grandi del fantastico europeo.

Nei suoi racconti emerge l’influenza delle innovative scoperte scientifiche di Einstein che hanno ridimensionato il ruolo dell’uomo nell’universo. Un’altra fonte di ispirazione è costituita dalla psicanalisi, una disciplina che ha portato alla luce i fantasmi che si annidano nell’inconscio. Da questo punto di vista Grabinski può essere paragonato ai contemporanei H.P.Lovecraft e William Hope Hodgson, scrittori che stavano svecchiando la letteratura gotica con una nuova mitologia delirante.

Ma l’universo di Grabinski è particolare: come ha ben scritto Chima Miéville nell’introduzione a questo volume "ci troviamo di fronte a uno scrittore per il quale l’orrore soprannaturale si manifesta proprio nella modernità - nell’elettricità, nelle caserme dei pompieri, nei treni: il perturbante quale cattiva coscienza dell’oggi".

I demoni e i fantasmi di cui parla Grabinski hanno poco in comune con il pantheon "lovecraftiano" ma appartengono a un’altra dimensione della realtà popolata da forze oscure e imperscrutabili. Il sogno e il mondo onirico hanno un ruolo predominante nella narrativa dello scrittore polacco come si può leggere in racconti come "Il villaggio nero" e "La stanza grigia".

"Il villaggio nero" narra di un uomo che "vede" in sogno un bizzarro villaggio dai colori neri popolato da curiosi e inquietanti personaggi: un’efficace esempio di come l’incubo si materializza nella realtà tangibile.

"La stanza grigia" è invece un piccolo capolavoro del fantastico: si tratta di una storia delirante in cui il protagonista affitta una camera in cui è rimasta la presenza maligna del precedente inquilino. "La stanza grigia" è un racconto "da manuale", dove i piani dell’universo onirico e della quotidianità si intersecano in maniera perfetta: il protagonista rivive in sogno tutti i gesti compiuti dal suo triste predecessore evitandone infine il gesto estremo del suicidio. Un vicenda che assomiglia molto a L’inquilino del terzo piano, noto film del 1976 del polacco Roman Polanski tratto dall’omonimo romanzo di Roland Topor (francese di origini polacche).

La ferrovia e i treni, visti come simbolo della modernità e "veicoli" di nuovi terrori e angosce per l’uomo, sono invece i protagonisti di ottimi racconti come "Il demone del movimento" e "L’engramma di Szatera".

Curiosa e malignamente evocativa è anche la "Storia del becchino", vicenda ambientata in Toscana nella cittadina immaginaria di Foscara dove il protagonista è il becchino Giovanni Tossati, scultore di monumenti funebri.

Uno dei racconti più noti di Grabinski compresi in questa raccolta è indubbiamente "L’area": la storia, surreale e metafisica, descrive la sorte di uno scrittore misantropo che si ritira a vivere in solitudine ai margini della società. Lo scrittore scoprirà come le sue fantasie si siano concretizzate in creature reali e assetate di sangue - sorta di vampiri dell’inconscio - che finiranno col perseguitarlo.

Il villaggio nero si avvale dell’introduzione, della traduzione e di una nota bio-bibliografica di Andrea Bonazzi, uno dei massimi esperti di narrativa fantastica in Italia e della presentazione di China Miéville. Grabinski, ammirato dal connazionale Stanislaw Lem - l’autore del romanzo capolavoro "Solaris" - e dallo scrittore americano "weird" Thomas Ligotti, merita assolutamente di essere riscoperto in Italia.

Condividi la lettura con i tuoi amici!

Recensione del libro Il villaggio nero. Racconti fantastici
Recensione scritta da: Erika Belfiore
Pubblicata il 10/04/2013

Da Novità in libreria:

Ombre di Carmen Cirigliano e Carmine Menzella
3:33 di Danjel Maraniello
L'Accolita dei contisani di Marica Petrolati

Da Recensioni Letterarie:

3:33 di Danjel Maraniello
Ombre di Carmen Cirigliano e Carmine Menzella
L'Accolita dei contisani di Marica Petrolati

Concorsi letterarii in Italia

Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy