Possessione demoniaca (satanica): realtà, finzione, entrambe?

La presenza invasiva di una entità di tipo soprannaturale, all'interno di in un essere vivente, è comune a tutte le religioni

Possessione demoniaca (satanica): realtà, finzione, entrambe? In numerose culture e religioni il termine possessione viene utilizzato per indicare la presenza, all'interno di in un essere vivente, di una entità di tipo soprannaturale. Tale entità (identificata spesso come un demone o un diavolo) prenderebbe il completo controllo dell'essere ospitante e si esprimerebbe e agirebbe attraverso di esso.
L'essere invaso da tale entità si dice "posseduto".

E' possibile classificare le diverse forme di possessione grazie a distinzioni in ambito sia antropologico che teologico.

A livello antropologico lo studio delle possessioni nelle culture primitive ha permesso di distinguere due tipi di possessione: quelle "positive" e quelle "negative".

Nelle possessioni positive il soggetto posseduto fornirebbe infatti ospitalità a uno spirito benigno, con funzioni addirittura utili per la comunità.

Nelle possessioni negative l'ospite invece mostra chiari intenti maligni, portando caos nella comunità e tormentando senza sosta il soggetto posseduto.

A livello teologico (cattolico) la possessione ha una ulteriore distinzione: tra quella "sonnambulica" e quella "lucida".

Nella possessione sonnambulica si riscontra la totale assenza della personalità originale dell'ospite, completamente rimpiazzata da quella dell'essere sovrannaturale invasore.

Nella possessione lucida invece l'ospite è cosciente e conscio della propria situazione: mantiene la propria personalità, ma percepisce di essere stato invaso e occupato da "qualcosa" si negativo.

Detto questo bisogna fare un'importante considerazione: il fenomeno cosidetto "di possessione" è conseguenza indiretta di una credenza religiosa e non ha alcun fondamento riscontrabile in ambito scientifico.

Questo increscioso fenomeno si esprime infatti diversamente in base alle regole culturali e alla tradizione religiosa dell'individuo che è stato posseduto. Un cristiano può ritenere di essere stato invaso da un demone, uno sciamano può affermare di essere posseduto dagli spiriti appartenenti alla sua tradizione (del fuoco, del mare, della foresta), un ebreo può credere di essere stato conquistato da un dybbuk (vedi oltre).
E così via.

La teologia ufficiale tenta spesso di definire criteri precisi grazie ai quali sia possibile diagnosticare una possessione (vedi più avanti), ma a riguardo non esisterebbero dati concreti, oggettivi e misurabili.

I suddetti criteri sono perfettamente del resto inquadrabili nell'ambito di varie forme di disturbi psicopatologici decisamente noti.

Schizofrenia, psicosi schizofreniche, nevrosi isteriche, deliri depressivi o la sindrome di Tourette, sono esempi calzanti, ma le patologie di natura psichiatrica che spesso vengono "etichettate" come possessioni all'interno di un contensto religioso sono molte: del resto, la convinzione di essere invasi da un'entità estranea è tipica di molte sindromi psichiatriche. Anche il famoso esorcista Padre Gabriele Amorth nel suo libro Confessioni di un esorcista afferma che una persona che crede di essere posseduta, con ogni probabilità non è vittima del Diavolo ma soffre invece di disturbi psichici.

Ci sono poi numerose situazioni legate all'auto-suggestione: un soggetto che si auto-convince di essere in balia di forze mistiche/soprannaturali, di non poter opporre resistenza a questa situazione, e che comincia quindi a comportarsi nei modi e nei ruoli stabiliti dalla sua credenza, cultura e tradizione religiosa.

Infine c'è il comportamento meschino di chi, non volendosi prendere consciamente o inconsciamente la responsabilità delle proprie azioni, scarica la "colpa" di quest'ultime sull'ipotetica possessione che li vede sfortunati protagonisti.

La possessione viene debellata negli ambienti religiosi mediante la pratica dell'esorcismo.



foto: la giovane attrice Linda Blair "posseduta" nel film L'Esorcista, 1973

La possessione nella religione Islamica

La possessione di spiriti maligni (Jinn) o di Satana (Shaitan) e l'esorcismo sembrerebbe far parte del credo dell'Islam fin dalla sua nascita.
Che un Jinn possa acquisire il controllo solo di coloro che non si trovano in grazia di Dio è credenza comune. Secondo gli studiosi, quando un Jinn entra in un uomo lo fa parlare con parole incomprensibili, a lui sconosciute, e se viene percosso da un colpo in grado di uccidere un cammello non se ne accorge nemmeno.

La possessione nella religione Cristiana Cattolica

Il fenomeno della possessione affonda le sue radici nei testi sacri: nel Nuovo Testamento vengono per esempio riportati alcuni episodi in cui Il Messia affronta e libera alcuni indemoniati.
Il demone Legione affrontato e scacciato da Gesù Cristo è un caso noto ai più. Nel Vangelo secondo Marco (16:9) si cita anche l'esorcismo su Maria Maddalena (posseduta da sette demoni).

La possessione è sempre a opera di un demone, un diavolo o di Satana in persona. La persona posseduta si dice spesso indemoniata o indiavolata.

Il maligno può impossessarsi di qualcuno attraverso tre vie principali:
- ferite emotive
- peccato
- attività occulte

Nella religione cattolica si assume l’idea che una persona sia indemoniata quando:
- parla lingue a lei sconosciute, che è impossibilitata a conoscere o incomprensibili
- dimostra una forza fisica molto superiore alla sua normale capacità
- dimostra avversione al sacro
- prevede eventi non ancora accaduti, o conosce cose che non dovrebbe conoscere
- passa dall’essere un osservante della religione all’astensione totale
- si comporta e comunica in maniera completamente diversa dal solito

Devono in ogni caso coesistere molti sintomi.

La possessione nella religione Cristiana Protestante

Anche alcune chiese protestanti riconoscono la possessione e l'esorcismo, ma la pratica di quest'ultimo è molto meno formale che nella Chiesa cattolica. Per determinare se i disturbi della persona affetta da "potenziale possessione" siano di natura psicologica o spirituale, non viene recitata alcuna preghiera per guarirla dal suo male. Se però "il malato" reagisce violentemente o fuori dall'ordinario alla preghiera fatta nel nome di Gesù, ciò è indice che il male è di natura demoniaca.

La possessione nella religione Cristiana Ortodossa

Secondo gli ortodossi la morte, la malattia e il peccato sono tutti elementi in stretta connessione tra di loro. Ogni manifestazione negativa, e tra queste c'è la possessione, è dunque considerata come un'azione scaturita dal demonio: è quindi necessario pregare per la guarigione e "liberazione" di ogni uomo che ne faccia richiesta con fede e umiltà, senza ricercare le cause della sua sfortunata situazione.

La possessione nella religione Ebraica

Nella Cabala (Qabbaláh) e nella tradizione giudaica europea, una persona può essere posseduta da uno spirito maligno chiamato dybbuk, che si ritiene essere l'anima errante di una persona morta e fuggita dal regno dei morti condannata a tornare sulla Terra per impossessarsi del corpo di qualche sventurato e portare a termine ciò che in vita non ha completato.

Possessione nelle altre religioni

L'Induismo crede che la dea Kali o le sue varie incarnazioni possano entrare nel corpo degli esseri viventi, perciò la possessione è considerata una condizione di maggiore santità.
I posseduti sono venerati e a loro sono richieste benedizioni. Se però in seguito lo spirito rifiuta di andarsene dopo qualche tempo l'esorcista del villaggio viene chiamato per scacciarlo.

Nello Shinto molti youkai sono in grado di compiere una possessione demoniaca, per esempio le kitsune.

La religione Wicca ammette la possessione ma non prevede esorcismo, poiché ritiene che nessuno spirito, persona o cosa sia per propria natura "malvagie".

I casi più noti di possessioni demoniache

Michael Taylor
Anneliese Michel
Robbie Mannheim (Roland Doe)
George Lukins
Antoine Gay
Clara Germana Cele
Johann Blumhardt
Le possessioni di Aix-en-Provence
Le possessioni di Louviers
Le possessioni di Loudun

Approfondimenti sulla possessione diabolica

Gabriele Amorth, Memorie di un esorcista. La mia vita in lotta contro Satana (Piemme, 2010)
José Anotonio Fortea, Summa daemoniaca. Trattato di demonologia e manuale dell'esorcista (Tre Editori, 2008)
RenéChenesseau, Diario di un esorcista (Nova Millennium Romae, 2007)
E. Martoglio, Indemoniati... Indagine sulla possessione e l'esorcismo (Ananke, 2007)
Antonio Grano, Esorcismo. Studio su 54 casi di presunta possessione diabolica (Progetto Cultura, 2008)
Eliana Martoglio, Indemoniati. Indagine sulla possessione diabolica e l'esorcismo (Ananke, 2007)
Fernando Liggio, Possessioni demoniache e manifestazioni mistiche (Clinamen 2007)
Luciano Masi, Una folla dentro di me. Storia di possessioni multiple (Edizioni Univ. Romane, 2006)
Paolo Apolito, Con la voce di un altro. Storia di possessione, di parole e di violenza (L'Ancora del Mediterraneo, 2006)
Francesco Bamonte, Possessioni diaboliche ed esorcismo. Come riconoscere l'astuto ingannatore (Paoline Editoriale Libri, 2006)
W. Kasper, K. Lehmann, Diavoli, demoni, possessione. Sulla realtà del male (Queriniana, 2005)
Michel de Certeau, La lanterna del diavolo. Cinema e possessione (Medusa Edizioni, 2002)
Domenico Scafoglio, Simona DeLuna, La possessione diabolica (Avagliano, 2000)
A. De Vincentiis, Patologie a carattere religioso (Avverbi, 1999)
S. Radoani, G. Gagliardi, Vattene o satana - l'esorcismo: rito, psichiatria e mistero (Ed. Dehoniane, 1997)
Gabriele Amorth, Esorcisti e psichiatri (Dehoniane, 1996)
P. Kurtz, Esorcismo e possessione (Scienza & Paranormale 9, 1996, pp. 36-38)
Vincenzo Mastronardi, Studi sui fenomeni di possessione demoniaca (Rassegna di psicoterapie, ipnosi 1, Giugno, 1995)
C. Balducci, La possessione diabolica (Mediterranee, 1974)


Fonti:
http://en.wikipedia.org/wiki/Demonic_possession
http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=100267
http://esorcismi.altervista.org/sintomi-possessione-diabolica.html
http://it.wikipedia.org/wiki/Possessione


Condividi la lettura con i tuoi amici!

Possessione demoniaca (satanica): realtà, finzione, entrambe?
Articolo scritto da: Alessio Valsecchi
Pubblicato il 14/01/2011

Da Misteri e Folclore:

Il Mercato dei feticci e il Voodoo Festival in Togo e Benin
Bambini morti senza Battesimo: il mistero della loro sorte
Simboli e significati del Cinghiale, tra mitologia ed esoterismo

Da Leggende Metropolitane:

Elvis Presley è vivo! ...e altre leggende sul Re del Rock dal 1977 a oggi
Cannibali metropolitani: i mangiatori di uomini che vivono nelle città
Ozzy Osbourne, storie e miti da incubo per l'artista simbolo del metal


Concorsi letterarii in Italia

Raccolta racconti Delitti al Thriller Cafè
Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy