Scorpione Giallo Death Stalker (Leiurus quinquestriatus)

Uno degli scorpioni più noti al mondo, e probabilmente il più velenoso in assoluto...

Scorpione Giallo Death Stalker (Leiurus quinquestriatus) Lo Scorpione Giallo è considerato, probabilmente a ragione, il più velenoso degli scorpioni esistenti.

La sua pessima fama - è spesso elencato tra gli animali in assoluto più pericolosi del pianeta - è però immeritata: il Death Stalker, così come viene chiamato nei paesi anglosassoni, è infatti ben lontano dal poter ambire a entrare nella nostra classifica degli animali più velenosi.

Andiamo a conoscere meglio questo colorato aracnide e il suo implacabile pungiglione, che tanto hanno colpito l'immaginazione di chiunque abbia avuto il brivido di conoscerli dal vivo...


Nome comune: Scorpione giallo, Deathstalker [Eng], Death Stalker [Eng]

Nome scientifico: Leiurus quinquestriatus

Classificazione: aracnide, ordine Scorpiones, famiglia Buthidae, genere Leiurus

Scorpione Giallo: distribuzione e habitat

Lo scoprione giallo è un abitante dei deserti ed è possibile trovarlo in Nord Africa e nei paesi mediorientali. È facile reperirlo in diversi tipi di terreno ma non è solito vivere nelle dune di sabbia. In genere si nasconde sotto le pietre o in aperture naturali del terreno.

Nonostante i luoghi in cui abitano, questi scorpioni hanno bisogno di una percentuale di umidità piuttosto elevata, non inferiore al 40%. Inoltre necessitano di una temperatura abbastanza alta.

Scorpione Giallo: aspetto

Come si intuisce dal nome, si tratta di uno scorpione di colore giallo, che talvolta presenta una fascia nera all’estremità della coda. Il suo colore può comunque variare secondo la zona in cui vive, e lo aiuta a mimetizzarsi con l’ambiente.

Un primo piano di uno scorpione Death Stalker
foto: una foto ravvicinata di un magnifico esemplare di Scorpione Giallo. Photo credit: furryscalyman


È lungo dai tre agli otto centimetri, con una lunghezza media di circa sei centimetri. Le femmine sono più piccole dei maschi.
Rispetto ad altri scorpioni, lo scorpione giallo possiede delle chele di forza limitata.

Scorpione Giallo: dieta

Come la maggioranza degli aracnidi, lo scorpione giallo si ciba di piccoli insetti, che immobilizza con la sua puntura e poi divora. In periodi di carenza di cibo può anche nutrirsi di prede già morte, fungendo da spazzino. In cattività può essere nutrito con dei grilli.

Leiurus quinquestriatus: come ti ammazza

Lo scorpione giallo viene considerato una specie estremamente pericolosa a causa del suo veleno neurotossico, con un LD50 che va da 0,16 a 0,5mg/kg.

Detto questo, la sua puntura, pur molto dolorosa, non è di norma letale per un uomo adulto in buone condizioni di salute, anche se può esserlo per bambini, anziani e infermi, soprattutto cardiopatici, oltre che persone allergiche al veleno in questione.

Foto di scorpioni gialli

Scorpione Giallo: il veleno

Il veleno di questo scorpione è un cocktail di neurotossine, progettato per immobilizzare le sue prede in modo da dare all’aracnide tutto il tempo di cui ha bisogno per mangiarle (vive), compensando la limitata efficacia delle chele. Oltre a provocare forte dolore, ha serie probabilità di causare reazioni anafilattiche, con risultati anche letali.

Altri possbili, anche se non comuni, sintomi sono febbre, paralisi motoria e coma. Nei casi in cui si rivela letale per l’uomo, la causa definitiva della morte è in genere l’edema polmonare.

Esistono almeno due diversi antidoti che combattono gli effetti del veleno. Questo è tuttavia molto resistente e spesso richiede l’inoculazione di una notevole quantità di antiveleno per essere debellato. L’uso dell’antidoto è comunque suggerito solo per i casi a rischio.

C’è di positivo che alcuni componenti di questo veleno pare abbiano la potenzialità di curare i tumori cerebrali ed essere di aiuto nel trattamento del diabete, permettendo la regolazione dell’insulina.

Foto di altri scorpioni gialli

Death Stalker: consigli di sopravvivenza

Lo scorpione giallo è molto aggressivo e molto difficile da vedere sullo sfondo dei territori desertici in cui abita, questo senza considerare che in genere se ne sta nascosto da qualche parte. Di conseguenza, se per qualche ragione ti trovi in una zona abitata da questi scorpioni, devi stare molto più che attento a dove metti i piedi, e se possibile indossare stivali o comunque calzature robuste.

In caso tu sia comunque riuscito a farti pungere, la prima cosa da fare è applicare del ghiaccio alla ferita (come e dove tu possa procurarti del ghiaccio nel deserto è un’altra storia, ma se sei in grado di farlo è probabile che tu possa anche ordinare agli scorpioni di non pungerti e formare con loro un esercito per la conquista del mondo) e recarti all’ospedale più vicino per farti somministrare l’antiveleno.

Meglio ancora se ti ci fai portare da qualcuno, piuttosto che metterti alla guida: il veleno può causare sonnolenza, e morire in un incidente stradale nel tentativo di salvarsi la vita dalla puntura di uno scorpione può essere ironico ma non è un granché divertente, almeno non quando sei il protagonista della vicenda.

Ammettendo che tu sia un adulto in salute e non ti sia appena venuto uno shock anafilattico, è improbabile che tu stia rischiando la vita, ma le conseguenze della puntura restano tutt’altro che piacevoli. Ad alcune persone servono mesi perché determinati sintomi, quali spossatezza, mal di testa e dolori articolari, scompaiano del tutto.

Foto dell'aculeo e della coda di uno scorpione giallo
foto: la coda e il pungiglione di un Leiurus quinquestriatus. Photo credit: rafiqos

Scorpione Giallo: Body count

Si stima che la puntura dello scorpione giallo abbia conseguenze potenzialmente letali in circa il 3% dei casi. La somministrazione dell’antidoto elimina il rischio di morte, per quanto vada notato che questo non è sempre disponibile nei paesi in cui lo scorpione non è normalmente diffuso.

E c’è gente che se li tiene in casa come animaletti domestici…


Fonti:
http://en.wikipedia.org/wiki/Deathstalker
http://www.ntnu.no/ub/scorpion-files/l_quinquestriatus.php
http://www.buzzle.com/articles/deathstalker-scorpion-facts.html
http://www.scorpionworlds.com/deathstalker-scorpion.html


Condividi la lettura con i tuoi amici!

Scorpione Giallo Death Stalker (Leiurus quinquestriatus)
Articolo scritto da: Carmelo Massimo Tidona
Pubblicato il 28/02/2012

Da Misteri e Folclore:

Il Mercato dei feticci e il Voodoo Festival in Togo e Benin
Bambini morti senza Battesimo: il mistero della loro sorte
Simboli e significati del Cinghiale, tra mitologia ed esoterismo

Da Natura Letale:

Grande Squalo Bianco (Carcharodon carcharias)
Serpenti velenosi: la classifica dei venti col veleno più potente
Vipera di Russell (Daboia Russelii)


Concorsi letterarii in Italia

Raccolta racconti Delitti al Thriller Cafè
Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy