I volti del male numero 11: Rasputin

Libri > Notizie > È arrivato in edicola l'undicesimo volume dedicato ai personaggi più malvagi mai esistiti

I volti del male numero 11: Rasputin Si intitola Il mistico pazzo il volume n° 11 della collana I volti del Male, dedicato a Rasputin, prodotto da EMSE Italia e arrivato nelle edicole di tutta Italia qualche giorno fa.

Grigori Efimovič Rasputin è stato una figura enigmatica e controversa nella storia della Russia del tardo impero. Nato il 21 gennaio 1869 in Siberia, Rasputin crebbe in un ambiente rurale, dove sviluppò una profonda connessione con la fede e la spiritualità. Divenne ben presto noto come un mistico e guaritore, affermando di possedere poteri soprannaturali che gli consentivano di curare malattie e prevedere il futuro.

La sua fama si diffuse rapidamente, attirando l'attenzione di alcune personalità influenti dell'alta società russa. Fu così che Rasputin si avvicinò alla corte degli zar, in particolare alla famiglia dello zar Nicola II e dell'imperatrice Aleksandra. La zarina, particolarmente preoccupata per la salute del figlio erede al trono, Alexei, affetto da emofilia, si affidò a Rasputin come guaritore.

La presenza di Rasputin a corte suscitò sdegno e preoccupazione tra i membri dell'aristocrazia russa. La sua condotta dissoluta e le voci di una presunta influenza nefasta sulle decisioni politiche portarono a una crescente ostilità nei suoi confronti. Tuttavia, la zarina rimase fedele a lui, credendo fermamente nei suoi poteri curativi.

La situazione politica in Russia si fece sempre più instabile, culminando nella Rivoluzione Russa del 1917. Rasputin divenne un simbolo dell'arroganza e dell'incompetenza della famiglia reale, e il 29 dicembre 1916 fu brutalmente assassinato da un gruppo di nobili russi che temevano il suo influsso sulla corte.

La morte di Rasputin segnò un punto di svolta cruciale nella storia russa. La caduta della dinastia Romanov e l'ascesa del governo bolscevico portarono a cambiamenti radicali nel panorama politico e sociale del paese.

Nonostante la sua morte violenta, il mito di Rasputin sopravvisse nel tempo, alimentando leggende e racconti fantastici sulla sua figura. La sua influenza sulla corte degli zar e il suo ruolo nella storia russa rimangono oggetto di dibattito e speculazione, rendendo Grigori Rasputin uno dei personaggi più misteriosi e intriganti del periodo pre-rivoluzionario in Russia.

Se siete appassionati di intrecci storici, il volume 11 dei Volti del Male vi aspetta in edicola fino al 7 novembre 2023, quando sarà rimpiazzato dal numero 12 della serie, dedicato a Charles Manson.

Trovate maggiori informazioni sull'intera collana sul sito ufficiale www.ivoltidelmale.it

La copertina del volume 11 della collana I Volti del Male


I volti del male numero 11: Rasputin
Notizia scritta da: Andrea Schiavone
Pubblicata il 02/11/2023
Fonte: LaTelaNera.com

Da Novità in libreria:

Fuga vincente di Fabio Mussetta
La maledizione di Fossosecco di Corrado Peli
300 Parole per un Incubo di Scheletri.com

Da Notizie Letterarie:

I volti del male numero 11: Rasputin
Uno Speciale dedicato a Clark Ashton Smith su Zothique 16
Il regista Leonardo Araneo debutta col romanzo thriller distopico Back Home


La copertina del libro Per chi è la notte (Storie dal NeroPremio)

La copertina del libro Figlio del tuono (Storie dal NeroPremio)

Concorsi letterarii in Italia

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy