La tua compagna di stanza uccisa mentre tu dormi

Ecco un ottimo motivo per dormire in stanza da soli e non condividerla mai con nessuno...

La leggenda metropolitana della compagna di stanza uccisa mentre tu dormi

Non si può scegliere la propria compagna di stanza.
Lo sa bene una giovane studentessa di un college americano, diligente e seriamente interessata agli studi. La sua compagna di stanza, invece, ama le feste, le uscite fino a tardi, e spesso porta dei ragazzi in camera con lei senza curarsi di domandare se ciò dia fastidio alla coinquilina oppure no, e senza nemmeno preoccuparsi di non fare rumore mentre si intrattiene con essi.

Rientrando dalla biblioteca, una sera, la ragazza studiosa non si stupisce più di tanto se dal letto di fianco al suo provengano strani gemiti e mugolii.
Quando apre la porta e si rende conto che la sua compagna non è sola, non accende la luce e si intasca a letto, cambiandosi al buio.

Per non doversi subire il rumore dell’amplesso, come sempre si infila le cuffie dell'iPod nelle orecchie, e quando parte la prima canzone finalmente riesce a lasciarsi andare alla stanchezza, addormentandosi profondamente.

La mattina dopo si sveglia e, senza pensare al rientro della sera prima, va alla finestra per lasciare entrare un po’ di luce.
Apre la finestra e si volta, scoprendo uno spettacolo agghiacciante: la coinquilina è morta strangolata nel letto e sul muro campeggia una scritta terrificante rivolta a lei: "Sei felice di non aver acceso la luce stanotte?"

Paura, eh?

Esiste un'altra versione di questa stessa leggenda urbana, una delle diverse varianti che le leggende metropolitane assumono cambiando voce narrante o ambientazione.

In essa, la ragazza che rientra in camera, deve andare a dormire dal suo ragazzo e, intuendo che la compagna di stanza non è sola, raccoglie i propri vestiti e le proprie cose al buio. Esce dalla camera e vi fa ritorno la mattina dopo.

Ma quando giunge vicino alla stanza ha una sgradita sorpresa: la camera è circondata dalla polizia, perché la compagna di stanza è stata trovata morta.

Anche in questa versione sul muro campeggia la scritta: "Sei felice di non aver acceso la luce stanotte?" che rende la ragazza consapevole del rischio che avrebbe corso se avesse acceso la luce.


Condividi la lettura con i tuoi amici!

La tua compagna di stanza uccisa mentre tu dormi
Articolo scritto da:
Pubblicato il 25/12/2005

Da Misteri e Folclore:

Il Mercato dei feticci e il Voodoo Festival in Togo e Benin
Bambini morti senza Battesimo: il mistero della loro sorte
Simboli e significati del Cinghiale, tra mitologia ed esoterismo

Da Leggende Metropolitane:

Elvis Presley è vivo! ...e altre leggende sul Re del Rock dal 1977 a oggi
Cannibali metropolitani: i mangiatori di uomini che vivono nelle città
Ozzy Osbourne, storie e miti da incubo per l'artista simbolo del metal


Concorsi letterarii in Italia

Raccolta racconti Delitti al Thriller Cafè
Film horror: tutti i migliori del 2018

Tutti i migliori film horror del 2017

Tutti i migliori film horror del 2016

Film con zombie: i migliori

La classifica dei 10 serial killer più famosi

Simboli Esoterici: significato, origini e uso

Film con vampiri: i migliori

Misteri e storie incredibili

Le più spaventose leggende metropolitane

I 10 animali più velenosi al mondo

Favole Horror: le fiabe che fan paura da morire

Tutto sulla festa di Halloween del 31 ottobre

Il malato mondo dei serial killer

I peggiori disastri della storia umana

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy