Theodore Kaczynski (pagina 4)

Unabomber: Assassino

Nel dicembre del 1985, Hugh Campbel Scrutton, commerciante e proprietario di un negozio di Computer a Sacramento in California, vede un sacchetto di carta davanti al suo negozio, lo raccoglie e gli esplode in mano, uccidendolo.
Il sacchetto conteneva chiodi, e uno di questi trasformatosi in proiettile gli aveva trapassato i polmoni, raggiungendo il cuore.

Fino a ora Unabomber aveva solo ferito o causato danni alle cose, da questo momento diventa un assassino.

Il Modus Operandi per John Douglas era certamente migliorato: l'attentatore aveva alzato il tiro, come se gli anni passati in silenzio fossero serviti a limare la tecnica.

Ancora un periodo di stasi, e poi nuovamente il 20 febbraio 1987 fu preso di mira un negozio di computer, di Salt Lake City, il proprietario Gary Wright, rimase solamente ferito.

Unabomber, un identikit Questo accanirsi contro negozi di computer diede a Douglas la convinzione che Unabomber fosse in qualche modo legato al mondo dell’istruzione, perché i computer ne sono un simbolo. Si nota però in quest’ultimo attentato forse un atto di presunzione, oppure di stanchezza, giacché è vista da un testimone una persona lasciare una catasta di legna: questo teste darà modo di costruire poi un identikit.

Spaventato o irritato da questo fatto, Unabomber si mette nuovamente in silenzio, probabilmente anche per studiare nuove tecniche, fino al 1993.

Il 22 giugno 1993 un pacco bomba è fatto recapitare a casa del genetista Charles Epstein, dell’Università della California. Aprendo il pacco il professore rimane gravemente ferito.

Il 24 giugno il professor David Gerlenter, docente d’informatica all’Università di Yale, rimane gravemente ferito aprendo un pacco a lui indirizzato, l’esplosione gli causa seri danni all’addome, perde parte del braccio destro, un occhio e l’uso di un orecchio è compromesso.

Thomas Mosser, direttore dell’agenzia pubblicitaria Young & Rubicam, il 10 dicembre del 1994 rimase ucciso aprendo un pacco spedito alla sua abitazione.

Il 24 aprile dell’anno successivo, a Sacramento, California, muore Gilbert Murray, presidente della California Forestry Association. Il pacco era intestato al suo predecessore, Bill Dennison.

Questo fu l’ultimo degli attentati organizzati da Theodore Kaczynski, ma la cattura dell'Unabomber avvenne in modo del tutto originale, e insperata per gli investigatori.

Capitoli: 1 2 3 4 5

Condividi la lettura con i tuoi amici!

Dossier scritto da:
Carlo Anzini

Da Il mondo dei Serial Killer:

Serial killer per induzione (by Proxy): quando l'assassino è un burattinaio
Serial killer atipici: forme particolari e non comuni di omicidio seriale
Razze, Razzismo e false certezze

Da Serial Killer Dossier:

Robert Black
Anthony Hardy
Steve Wright

La storia del serial killer Andrei Chikatilo

La storia del serial killer Robert Berdella

La storia della serial killer Leonarda Cianciulli

La storia del serial killer Jeffrey Dahmer

La storia del serial killer Ted Bundy

La storia del serial killer Charles Manson

La storia del serial killer Albert Fish

La storia del serial killer Ed Gein

La storia del serial killer Aileen Wuornos

La storia del serial killer Richard Ramirez
Master Gestione Rifiuti a Bologna
Master Responsabile Ambientale Aziendale a Milano

Disclaimer e Diritti | Recapiti e Contatti | Questo sito usa i cookie: consulta le nostre privacy policy e cookie policy | P.I. 03460680139